Norme editoriali

Condividi

FOCUS E AMBITO

Scopi e target della rivista Scienza e movimento:

  • Promuovere e favorire la ricerca e lo sviluppo nell’ambito delle attività morie e delle discipline afferenti o riconducibili all’area del movimento umano e della performance motoria, tra queste la nutrizione e integrazione sportiva e la psicologia dello sport, secondo i principi della evidence based research;
  • Favorire e contribuire al dibattito nello specifico ambito disciplinare, rivolgendosi in primo luogo ai professionisti pur con l’intento di coinvolgere tutti gli stakeholder;
  • Divulgare in ambito universitario e tecnico-scientifico i risultati della ricerca, al fine di contribuire all’applicazione di metodi e conoscenze recenti e validate;

PROCESSO DI PEER REVIEW

La rivista Scienza e Movimento ha istituito dal 2020 un sistema di valutazione degli articoli mediante comitato di referee. Lo scopo del comitato dei referee è quello di valutare tra le proposte di pubblicazione, quelle caratterizzate da idoneo valore e spessore scientifico e accademico.

In linea e nel rispetto di quelle che sono le attuali indicazioni in materia, la rivista Scienza e Movimento adotta i seguenti criteri:

  • Scelta dei referee: la scelta viene fatta dal Direttore Responsabile, su suggerimento del comitato scientifico o vagliando le candidature spontanee, scegliendo tra docenti universitari o ricercatori di fama nazionale e/o internazionale. Il comitato dei referee viene aggiornato annualmente
  • Anonimia dei referee (sistema doppio-cieco): Per garantire l’integrità del processo di revisione (peer review), gli autori che sottopongono i paper non sono a conoscenza dell’identità dei referee, questi ultimi sono invece a conoscenza dall’identità degli autori
  • Modalità di valutazione: L’Editor provvede a ricevere e vagliare i paper degli autori per verificare l’aderenza agli standard di editing della rivista Scienza e Movimento, sarà richiesta la eventuale modifica e integrazione in caso di mancata aderenza agli standard. Conclusa questa prima fase l’Editor provvederà a inviare gli articoli ai referee tramite email. I referee potranno leggere l’articolo assegnato fornendo una propria valutazione con l’ausilio di una apposita scheda di valutazione predisposta dall’Editor. I referee potranno compilare tale scheda e i suggerimenti in essa inseriti potranno essere comunicati dalla segreteria redazionale all’autore del paper, sempre garantendo l’anonimato del valutatore
  • Rintracciabilità delle valutazioni e archivio elettronico: la redazione della rivista conserverà per ciascun paper le relative schede di valutazione, a prescindere dalla pubblicazione in rivista. E’ altresì possibile che  tutti i paper sottoposti a valutazione, e le relative schede di valutazione, vengano inseriti in un apposito archivio elettronico. L’accesso ai dati e alle schede di valutazione sarà sempre disponibile (dietro richiesta) al fine di accertare la trasparenza dei procedimenti adottati, anche in vista della possibilità di essere valutata da Enti e valutatori esterni accreditati. Questi ultimi potranno richiedere alla Segreteria della rivista Scienza e Movimento i dettagli e l’effettiva attivazione del sistema di valutazione dei paper mediante il comitato dei referee
  • Tipo di valutazione: i referee potranno esprimere la propria valutazione esclusivamente tramite la scheda di valutazione, il cui modello è stato disposto dall’editore e inviato in via preventiva. La scheda di si compone di una sezione quantitativa (con possibilità di attribuire un punteggio da 1-5 ad una serie di elementi relativi ai criteri di originalità, accuratezza metodologica, rilevanza per i lettori, correttezza della forma e della buona strutturazione del contenuto); e di una parte qualitativa (giudizi analitici e discorsivi relativamente ai punti di forza e di debolezza del paper). Una terza parte è riservata al giudizio sintetico espresso dal referee in merito alla pubblicabilità o meno dell’articolo o alla sua pubblicabilità con riserva. In questa eventualità i referee potranno fornire indicazioni o suggerimenti all’autore per il miglioramento del paper. Il format di valutazione è accessibile da parte degli autori, dietro richiesta, al fine di preservare la trasparenza dei criteri di valutazione.

    Il giudizio qualitativo (su una scala da 1 a 5) si basa sui seguenti criteri:

    1. Attinenza del tema trattato;
    2. Originalità e rilevanza della trattazione;
    3. Coerenza delle argomentazioni;
    4. Analisi critica della letteratura presente sull’argomento;
    5. Grado di comprensibilità per i destinatari della rivista.

    Il referee potrà ritenere il lavoro:

    A) pubblicabile,
    b) non pubblicabile,
    C) pubblicabile con modifiche o integrazioni e specificando quali-
  • Limiti nella valutazione:Il ruolo e il potere dei referee ha esclusiva finalità consultiva: l’Editor può decidere di pubblicare o meno il paper conservando indipendenza di giudizio (pur tenendo conto di quanto espresso dai referee).
  • Ringraziamento ai referee: L’elenco dei referee che hanno collaborato con Scienza e Movimento viene reso noto nel primo numero dell’anno successivo (senza ulteriori specificazioni) anche al fine della trasparenza e nel rispetto del procedimento adottato (open peer review).

ACCESSO DA PARTE DEI LETTORI

Ciascun articolo della rivista è reso disponibile ed accessibile dopo 12 mesi dalla sua pubblicazione in cartaceo.

INVIO CONTRIBUTI DA PARTE DEI LETTORI

L’invio dei propri articoli per la valutazione, può essere fatto mediante email all’indirizzo [email protected] previa lettura delle norme per gli autori.


Condividi